F.I.D.A.P.A

Notte Internazionale delle Candele 2013

tavolo della presidenza
Sabato 23 Febbraio 2013, alla presenza della Presidente del Distretto FIDAPA Nord-Est - Anna Giovannoni, del Prefetto di Ferrara - Provvidenza Raimondo, dell’Assessore alle Attività Produttive e alle Pari Opportunità del Comune di Ferrara– Deanna Marescotti, la Sezione di Ferrara, ha celebrato, presso l’Hotel Duchessa Isabella, l’annuale “Cerimonia delle Candele (Candle Night). Hanno partecipato alla cerimonia quali graditi ospiti: Roberta Monti, Dirigente scolastica dell’ Istituto Vergani-Navarra, Polo scolastico Agro- alimentare Estense e Gianni Corazza, Dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo “Dante Alighieri”.
La Notte Internazionale delle Candele evoca l'unione simbolica di tutte le socie della BPW International (The International Federation of Business and Professional Women) che oggi vivono in novanta Paesi dei cinque continenti. Sono donne di cultura, etnia, lingua, fede religiosa e appartenenza politica diversa, impegnate nella realizzazione di obiettivi comuni.
Durante la cerimonia sono state presentate ai partecipanti quattro nuove socie.Il cerimoniale è stato scandito da diverse fasi: il colore di ogni candela rappresentava un Paese differente.
candela verde Al centro del tavolo presidenziale sono state collocate una candela bianca più alta, altre sei bianche più piccole (una simboleggia l'Italia), una rosa e una verde (l'avvenire). Sui vari tavoli, invece, candele bianche, simbolo delle Federazioni, e blu, simbolo dei Club associati.
L’accensione delle candele ha seguito un rituale ben preciso: la candela bianca più alta, simbolo dell'Internazionale, la candela bianca per l'Italia, una delle Federazioni fondatrici della BPW, poi le altre cinque, simbolo, con l'Italia, delle prime Federazioni (Stati Uniti, Austria, Canada, Francia, Regno Unito), la candela rosa, simbolo dei membri associati individuali (Tunisia). A conclusione, sono state accese le candele bianche e blu.
Nell’ intervento ai convenuti, che è seguito, la Presidente della Sezione di Ferrara, Paola Peruffo, ha illustrato l’attività della sezione, i progetti realizzati e quelli in corso di realizzazione.
Ha rilevato l’importanza del Convegno Distrettuale che si terrà, presso la Camera di Commercio, il 13 Aprile 2013. Il Convegno è centrato sul Progetto “Madre Natura, storie di donne moderne in agricoltura” e si pone in continuità con le linee di indirizzo, della Federation of Business and Professional Women, della FIDAPA nazionale, riprese dalla Referente distrettuale della Commissione Agricoltura (Maria Teresa Portale) e dalla Referente Distrettuale della Commissione Progetti(Carla Scoppetta).
Il progetto, che si avvale della collaborazione del Comune di Ferrara (Assessorato Attività Produttive e Pari Opportunità), delle Associazioni di Categoria (Confagricoltura, Coldiretti, CIA), della Fondazione per l’Agricoltura “Fratelli Navarra”, dell’Istituto Vergani -Navarra, Polo Scientifico Agroalimentare Estense, ha prodotto un’attività di ricerca rivolta ad indagare il ruolo delle giovani donne che oggi hanno costituito, con successo, imprese in agricoltura.
autoritàSuccessivamente Paola Peruffo ha ricordato i Progetti: Educazione alla danza antica, Corso Interattivo di Approfondimento per Genitori, Donne nel Mondo: storie di migrazioni al femminile, Carnevale Rinascimentale a Ferrara.
Ha posto l’attenzione sulla realizzazione di alcune attività con le quali si concluderà il suo mandato presidenziale: “Percorsi al femminile”, ( in collaborazione con Bal’danza), ovvero la rievocazione di figure di donne che, per doti individuali o per peculiari tratti distintivi della personalità, hanno determinato uno stile di vita o caratterizzato un periodo storico. Le figure femminili che saranno fatte oggetto di indagine, molto diverse fra loro per cultura, luoghi di vita e contesto storico di appartenenza, sono: Lucrezia Aguiari, detta “La Bastardella”, cantante famosa di origine ferrarese della metà del’ 700, e Giulia Schucht, violinista russa, vissuta agli inizi del ‘900, moglie di Antonio Gramsci. Il racconto delle loro esperienze di vita, induce ad operare per tutelare e proteggere con ogni mezzo la vita delle donne, sia per quanto attiene l’incolumità fisica, che l’affermazione di sé e delle proprie aspirazioni. Il tema riporta l’attenzione sull’attualità e la Presidente ha ribadito “Desideriamo dire la nostra parola per l’eliminazione della violenza contro le donne. C’è una violenza fisica ma c’è anche quella sull’intelletto, sulla creatività, sull’affettività. Approfondire la storia di queste donne e, soprattutto, conoscere la loro forza interiore sarà un’esperienza di positività per tutti”.
Il Progetto “Antonioni e le città” riporta il ricordo al grande maestro del cinema, nato a Ferrara. panoramica salaLa conversazione che ne seguirà, corredata dalla proiezione di sequenze cinematografiche, sarà tenuta dalla Socia Raffaella Scolozzi, autrice del progetto. L’incontro sarà presso il Circolo Negozianti, Mercoledì 20 Marzo, alle ore 19:00.
La Presidente ricorda che, nel mese di Maggio, avverrà, da parte della Sezione FIDAPA Pino-Chieri di Torino, la donazione di un sussidio didattico alla Scuola comunale dell’infanzia “L’Aquilone”, resa inagibile dal sisma che ha colpito la città e, attualmente, in attesa della costruzione del nuovo edificio scolastico.
In occasione della cerimonia di consegna del sussidio didattico, sarà sancito il gemellaggio della sezione FIDAPA di Ferrara con la Sezione di Torino.
Al termine, ha comunicato che è in costruzione, all’interno del portale del Comune di Ferrara, nello spazio dedicato alle Associazioni Culturali, il sito web della F.I.D.A.P.A Sezione di Ferrara,. Sarà visibile al pubblico fra una decina di giorni. Ciò permetterà di diffondere un’informazione più precisa e puntuale sulle iniziative promosse dall’Associazione.

Scarica_ invito Cerimonia delle candele 2013

tavolo primule blu