F.I.D.A.P.A

Chi siamo

Distretto Nord-Est Sezione di Ferraralogo bpw

Nel 1919, alla fine della prima Guerra mondiale, negli Stati Uniti, le donne cominciarono a intraprendere attivitÓ professionali e si organizzarono in circoli femminili.
A Saint Louis, Lena Madesin Phillips fond˛ la Federation of Business and Professional Women che, negli anni '20, si diffuse in tutto il mondo mediante i cosidetti "Viaggi della Buona VolontÓ", ad opera di tenaci pioniere animate da ideali di solidarietÓ e dalla fiducia nella possibilitÓ delle donne di diventare protagoniste nel mondo del lavoro.
L'8 gennaio 1929, nell'Athenaeum romano di Via Condotti, fu istituito il primo club italiano e, nel 1930, a Ginevra, nacque la B.P.W.International(International Federation of Business and Profession Women)
Dopo l'interruzione dell'attivitÓ, dovuta al secondo Conflitto mondiale, il 14 febbraio 1945, a Roma, fu costituita la F.I.D.A.P.A. (Federazione Italiana Donne Arti Professioni Affari).
La crescita delle numerose sezioni, in tante cittÓ italiane (ora 290) ed europee, ne fa la pi¨ grande organizzazione di donne professioniste di importanza mondiale.
La sezione di Ferrara, fondata da Carla Scoppetta, il 29 marzo 1997, nei locali dell'Hotel Duchessa Isabella, grazie ad un gruppo di amiche, sotto la guida della prima Presidente Gianna Guerrini, ha dato inizio ad una fruttuosa attivitÓ sociale che dura nel tempo.

SCOPI DELLA F.I.D.A.P.A:

La F.I.D.A.P.A. Ŕ un'Associazione senza scopo di lucro, che si propone la promozione umana, sociale e culturale delle donne.

I suoi scopi sono:
  • Valorizzare le competenze e la preparazione delle Socie indirizzandole verso attivitÓ sociali e culturali che favoriscono il miglioramento della vita, anche lavorativa, delle donne;
  • Incoraggiare le donne a un continuo impegno e ad una consapevole partecipazione alla vita sociale, amministrativa e politica adoperandosi a rimuovere gli ostacoli ancora esistenti;
  • Essere portavoce delle donne che operano nel campo delle Arti, delle Professioni e degli Affari, presso le Organizzazioni e le Istituzioni nazionali, europee ed internazionali;
  • Adoperarsi per rimuovere ogni forma di discriminazione a sfavore delle donne, sia nell'ambito della famiglia che in quello del lavoro, nel pieno del rispetto delle norme vigenti in materia di pari opportunitÓ;
  • Favorire rapporti amichevoli, reciproca comprensione e proficua collaborazione tra le persone di tutto il mondo.